L’ecografia transvaginale

Visita ginecologica

L’ecografia transvaginale è un esame ecografico che, mediante l’introduzione in vagina di una sonda ecografica dedicata, permette uno studio accurato del volume , della morfologia e della struttura dell’utero e degli annessi (ovaie e tube) .

E’ esame di veloce effettuazione e minimo fastidio per la paziente, ma necessita, come ogni esame ecografico, di preparazione ed esperienza strettamente operatore dipendenti.

L’utero viene valutato nella sua posizione ed orientamento, cosi’ come nella sua struttura, sia a livello della parete delle varie porzioni che lo compongono (collo, corpo e fondo), sia a in corrispondenza della mucosa che ne riveste la cavità interna (endometrio).

Analogamente si puo’ valutare lo stato delle ovaie, il loro volume e la loro struttura, la fisiologica presenza di follicoli in eta’ fertile, cosi’ come la loro involuzione in menopausa.

Mediante l’ecografia transvaginale si possono quindi apprezzare sia reperti fisiologici uterini ed ovarici relativi alla corrispondenza e sincronia con le diverse fasi del ciclo, cosi’ come reperti patologici di tipo espansivo , sia solidi che liquidi , con informazioni di sostanziale importanza a completamento, integrazione ed orientamento della visita ginecologica.